Domenica, 25 Gennaio 2009

Cina, chiusi 91 siti internet

Il portale del governo cinese China (www.china.com.cn) precisa che i siti sono stati chiusi "dall'8 al 10 gennaio" perché avevano "violato le leggi"
La Cina ha chiuso 91 siti web e un popolare blog che si occupava di politica, in quella che è stata descritta come un'offensiva contro la diffusione di materiale "volgare" su Internet. Il portale del governo cinese China (www.china.com.cn) precisa che i siti sono stati chiusi "dall'8 al 10 gennaio" perché avevano "violato le leggi". Tra gli altri è stato chiuso il portale di blog Bullog.cn che è stato usato in passato da alcuni dei blogger più conosciuti del Paese, tra cui i promotori di Carta 08, un documento che chiede l'instaurazione di un sistema politico democratico che è stata firmato da oltre settemila cittadini. Le autorità hanno affermato che nella campagna contro la "volgarità" sono stati esaminati anche i contenuti di importanti portali stranieri come Google e Msn, e cinesi come Baidu. Nessuno di questi compare nella lista dei siti internet chiusi.
Fonte da L'Unione Sarda
 

Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

cfweb - comunicazione funzionale

Comunicazione Funzionale sul web.
Attenti alle innovazioni, proponiamo soluzioni creative capaci di adattarsi al flusso mediatico in continua evoluzione.

Copyright © 2019 cfweb - Comunicazione Funzionale. Agenzia di Comunicazione. Tutti i diritti riservati.
Via dei Gelsi, 2 - 88046 - Lamezia Terme - Catanzaro - Calabria - Italia
P.iva 02970320798 - Tel. +39 391 75 93 276

Francesco Cortese / Giuseppe Montesanti


Cookie policy | Privacy policy
design: cfweb